Teenager italiani e i condizionamenti sulla loro vita personale e le future scelte professionali.

13 agosto 2010 di Giovanni Volpe

teenager-italianiI ragazzi nella fascia di età tra i 13 ed i 19 anni, nella loro personale ricerca della propria identità, nell’evoluzione della propria personalità, del ruolo nella società, affrontano ogni giorno tutte queste questioni, che diventano pian piano problemi, in quanto sono quasi sempre lasciati da soli, a volte possono confrontarsi con un vero amico, o di rado con genitori predisposti in modo particolare al dialogo con i propri figli.

In qualità di blogger, tra le varie passioni anche psicologìa e sociologìa, non intendo entrare in un campo di competenza di psicologi,… ma, nel mio errare sul Web,… percepisco i tanti problemi esistenziali dei ragazzi, rimproverati, colpevolizzati,… da tanti “adulti”, forse convinti in questo modo di tirarsi fuori dalle proprie responsabilità o errori.

Le pressioni, i condizionamenti, della famiglia, degli amici, della tv,… in che modo possono influenzare le scelte, i comportamenti d’acquisto, gli studi, il lavoro?

Ad esempio, l’estrema facilità con cui i molti ragazzi italiani ottengono denaro dalla loro famiglia, questi dati scaturiscono da una indagine globale su 25 Paesi, dal nome ‘Tru Teen Study 2010’.

I dati che riguardano l’Italia, a suo tempo pubblicati in anteprima dal settimanale l’Espresso.

Per quanto riguarda l’Italia, dall’analisi del formulario compilato online, dal campione di 810 ragazzi dai 12 ai 19 anni, emerge che l’80% dei ragazzi ha dichiarato di riuscire ad ottenere soldi con la semplice richiesta ai genitori. E’ una percentuale molto più alta della media europea.

A titolo esemplificativo, in Germania, nei Paesi Scandinavi, quando un figlio chiede denaro ai propri genitori non è sicuro che la sua richiesta sia soddisfatta, perchè è valutata con attenzione. In Italia solo in 2 casi su 10 al ragazzo è rifiutata la richiesta.

Da porre in risalto che i piccoli lavori occasionali ricoprono solo la 5^ posizione, sono fonte di guadagno per il 12%, mentre il part-time è scelto solo dal 6%.

In questo post, merita di essere citato, in quanto nel suo campo è stato uno dei maggiori esperti a livello internazionale, ed i suoi insegnamenti continuano ad essere un vero esempio per tutti noi, il riferimento è inerente a Giampaolo Fabris, tra gli incarichi ricoperti a suo tempo, professore di sociologìa dei consumi al San Raffaele di Milano, “è fin dalla nascita dei figli che genitori e parenti hanno un bassissimo grado di sopportazione di fronte ai capricci. Li riempono di soldi e regali fin da piccoli, come non accade in nessun altro Paese. E il solo pensiero che un adolescente possa guadagnarsi qualche spicciolo con dei lavoretti saltuari sembra una cosa degradante”.

Inoltre, desidero evidenziare che tra i compiti dei genitori, della società, c’è anche quello di educare i ragazzi alla cultura del lavoro stagionale, part-time, come preparazione alla vita, per temprare il carattere, per lo sviluppo di una personalità completa.

Mi permetto, di segnalare ai ragazzi di soffermarsi a riflettere su questi aspetti, per affrontare questa questione da diversi punti di vista, in modo di incrementare le possibilità di fare le scelte più adeguate.

In special modo, per scegliere gli studi più in sintonìa con le proprie passioni e attitudini ed al relativo conseguente lavoro che piace di più.

Tu, come la vedi?

 

Sei libero di condividere questo post, per esprimere il tuo gradimento per l’articolo, per mezzo della tua rete di contatti, ed aiuta GiovanniVolpe.it a crescere e ad avere sempre più contenuti di qualità. Ti invito, a cliccare sulla barra laterale (o qui sotto), sul pulsante “Mi Piace” per condividerlo su Facebook. Grazie!

 

Per conoscere il mercato del Lavoro, il mondo della Scuola e dell’Università, con molteplici opportunità di scelta, tra le varie alternative a livello nazionale e internazionale, per effettuare la decisione più ad hoc in base alle tue predisposizioni, interessi, passioni, tra le fonti che si contraddistinguono per la credibilità, blog sul lavoro e formazione, a cui attingere per informazioni utili, ad esempio, puoi navigare, in “Formazione”, “Libri recensione”, “Professioni – Mestieri“, “Giovani Lavoro“, “Donne e Lavoro”, “Lavoro”, “Concorsi”, “Lavoro Estero“, “Attività in proprio“,… “Guida acquisti“, “Libri recensioni”, nella sezione Categorìe, colonna destra; oltre, alla pagine/schede Libri-Risorse, Shop, (barra menù, in alto nella pagina del blog), su questo sito web “GiovanniVolpe.it”.

 

Pubblicità

Non è permesso il rilascio di commenti per questo articolo.


Logo Blog G.V. (80x80) Volpe dr. Giovanni - foto 95x110
Ciao, sono Giovanni Volpe (fondatore e autore: "Il Blog di Giovanni Volpe") www.giovannivolpe.it Blog sul lavoro, corsi, recensioni di libri, prodotti e servizi. In questo spazio, consigli utili,... idee. Ho scritto e pubblicato dalla nascita del Blog, nel Maggio 2009, più di 4500 articoli. Licenza Creative Commons
Quest'opera distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported. twitter - icona pinterest - FeedRSS - Archivi - Contatti - Collabora - Privacy - Cookie Policy - Donazioni ________________________________________________________________________